1 Billion Rising Events

ONE BILLION RISING 2016 – MASSA LOMBARDA

Italy > MASSA LOMBARDA RA > Piazza Giacomo Matteotti > 2016-02-14 > 11:30 am

About The Event

ONE BILLION RISING REVOLUTION MASSA LOMBARDA, piazza Matteotti 14 FEBBRAIO 2016 ore 11.30 UNA DANZA MONDIALE! ONE BILLION RISING REVOLUTION 2016 ASCOLTA! AGISCI! PARTECIPA! (Listen! Act! Rise!) PERCHE’ QUESTA DANZA? PER “Recuperare l’importanza dei legami sociali in modo che si capisca che la violenza contro le donne non è un problema personale, ma è collegato ad altre ingiustizie sistemiche, siano esse patriarcali, economiche, razziali, ambientali o di genere’ (Eve Ensler). La violenza contro le donne è il crimine più diffuso in tutto il mondo; sembra inarrestabile. I dati emersi dalla campagna "UNITE to End Violence Against Women", promossa dal Segretariato Generale delle Nazioni Unite hanno evidenziato come un miliardo di donne, una donna su tre, quindi, è stata vittima di violenza maschile sessuale o fisica (www.un.org/en/women/endviolence/pdf/VAW.pdf): ‘’Una donna su tre sul pianeta viene picchiata o stuprata nella sua vita. Un miliardo di donne vittime di violenza è un'atrocità. Un miliardo di donne che danzano è una rivoluzione.’’ Eve Ensler, scrittrice, attivista e promotrice di OBR www.onebillionrising.com UN’ALLEANZA GLOBALE CONTRO LA VIOLENZA La Rivoluzione pacifica OBR continua per il qarto anno in tutto il mondo, focalizzandosi sulle donne emarginate con azioni sempre più audaci, coraggiose, creative e determinate. L’obiettivo diventa indagare e praticare esperienze civili e sociali nuove, improntate a politiche e forme di governo altre, che consentano di affrontare in maniera nuova gli impegni presi operativamente da chiunque si collochi nell’ambito del sociale, del politico, del culturale. VIENI IN PIAZZA INSIEME A TUTTE E A TUTTI, VESTITITI IN ROSSO E NERO E DANZA CON NOI ANCHE TU! DANZIAMO PER SCUOTERE L’INTERO PIANETA AFFINCHE QUESTA CULTURA SI POSSA TRASFORMARE, DA SUBITO, VERSO UN CAMBIO DI PARADIGMA: UNA CULTURA DI RISPETTO, DI COSCIENZA E VALORIZZAZIONE DELLE DIFFERENZE, DI VERA PARITA.

About The Organization

LE LASE associazione culturale/ UDI

LE LASE associazione culturale nasce il 24 settembre 2015 dal confluire della triplice esperienza di Sabrina Folli, Barbara Zanoni e Antonio Caranti, nei rispettivi ambiti di competenza, e nella comune visione della vita e della cultura, improntata all’equilibrio tra l’umanità ed il pianeta, tra gli stessi esseri umani, a partire dal proprio equilibrio personale, quale frutto di una piena espressione del proprio corpo-mente-spirito.
L’espressione equilibrata di sé stessi, attraverso i differenti linguaggi dell’arte, i percorsi, le pratiche e le tecniche energetiche e artistiche è già di per sé guarigione, salute, gioia, poiché porta maggiore consapevolezza di sé, maggiore conoscenza ed anche, di conseguenza, maggiore orientamento nel mondo. I tre soci fondatori dell’associazione culturale LE LASE mettono a disposizione le loro conoscenze teoriche, tecniche e pratiche quali strumenti per creare l’opera della propria vita pienamente vissuta nell’agio della persona concepita come corpo-mente-spirito.
L’ispirazione alla creazione di una nuova associazione culturale è partita da Sabrina Folli, la presidente, massoterapista, e operatrice olistica specializzata in terapie craniosacrali e ayurvediche, che ha proposto a Barbara Zanoni, la vicepresidente, danzatrice-coreografa, cantante, performer, yogini esperta di saggezza femminile di condividere l’esperienza, dopo anni di collaborazioni; Barbara a sua volta ha accettato con grande entusiasmo e coinvolto Antonio Caranti, artista visivo attivo come ceramista, pittore e scultore, il segretario dell’associazione, dopo altrettanti anni di collaborazione artistica; Antonio e Sabrina erano pure legati da un rapporto di reciproca stima, così il cerchio si chiude l’idea si realizza .
Il nome ‘LE LASE’ è ispirato alle omonime antiche divinità etrusche, protettrici delle arti e dei momenti di trasformazione, transizione e passaggio della vita umana, dal parto-nascita alla morte-rinascita.
UDI: Unione Donne in Italia.

About The Organizer

Barbara Zanoni

Barbara Zanoni è danzatrice contemporanea, performer, coreografa e cantante. La ricerca sul linguaggio artistico incorpora danza, canto e musica dal vivo e si distingue per la personale integrazione espressiva corpo-voce; l’opera si muove soprattutto nel territorio energetico e psichico del femminile, della natura e del sacro, a partire dagli archetipi e dai miti che ne sgorgano e procedendo spesso per visioni, trasformazioni e trasfigurazioni per approdare a spettacoli di danza e musica dal vivo principalmente. Barbara crea e interpreta anche performances di differenti formati e linguaggi, spesso in collaborazione con altre danzatrici-coreografe, con musicisti-compositori ed artisti visivi. Yogini e docente, pratica e insegna yoga e danza contemporanea. Di recente al Piccolo Teatro di Milano con Gerusalemme Perduta di P.Rumiz, regia di G.Piazza e musiche di A.Karlic e al Festival di Santarcangelo con INCANTI, nel 2013/14 lavora ai progetti inCorpore, LESIRENE e ALMAWILD.
website: www.barbarazanonidanza fb: barbara zanoni danza e barbara zanoni.
Attualmente lavora parallelamente con la musicista Anna Palumbo allo spettacolo di danza e musica LESIRENE e con la collega Paola Ponti al progetto coreografico inCorpore, evoluzione del precedente NATURALE RESISTENZA, di e con P.Ponti e M.Minguzzi e B. Zanoni; come cantante e danzatrice-coreografa, collabora col polistrumentista Igor Niego allo spettacolo di danza e musica dal vivo INCANTI, con cui partecipa al Festival Internazionale di Santarcangelo 2011 e con l'artista e geomante Luigi Berardi allo spettacolo di danza e musica dal vivo in natura SCIAME, 2013 e in teatro SCIAME/indoor, 2014; è cantante e autrice del trio ALMAWILD con i musicisti e compositori Predrag Maric e Milko Merloni; è cantante del gruppo BALKAN STORIES con Igor Niego, Sasha Karlic e Bardh Jakova.

Upload a photo taken at this event

Open in Google Maps

RSVP for this event

  • Your contact information will be shared with the organizer of this event.